Tag Archivio per: veterinario

Sebbene la genetica sia la parte determinante della displasia del 99%, è la nutrizione che è la parte più importante. Una volta diagnosticata la displasia NON puoi fare nulla geneticamente, devi solo influenzare l’alimentazione e la fisioterapia. È così semplice.

Ti insegno cinque segreti chiave nella nutrizione per rendere più sopportabile la displasia del tuo miglior [email protected] Oltre a un esperto in nutrizione canina, non dimenticare di consultarne anche uno in fisioterapia canina, può aiutarti molto.

Nutrición Ortocanis

CEREALI NELLA DIETA

Sfortunatamente la stragrande maggioranza delle diete veterinarie commerciali per cani sono cattive, perché? Perché hanno molti carboidrati sotto forma di cereali e / o cereali, lo fanno per ridurre i costi, sono più economici delle proteine animali, il nutriente di cui il tuo cane ha davvero bisogno.

I cereali o i cereali dietetici hanno dimostrato nei cani di promuovere la secrezione continua ed esagerata di insulina* e l’infiammazione articolare. Ti ricordo che il tuo cane non ha la fisiologia di dividere amidi, carboidrati, cioè cereali e cereali. È un carnivoro, non dimenticare, non dargli da mangiare come se fosse una mucca o un pollo.

GLICOSAMINOGLICANI

Non fatevi prendere dal panico con il nome. Sono nutrienti che promuovono la salute della cartilagine. I pazienti con problemi di displasia (e artrite in generale) hanno dimostrato di poter assorbire composti o sostanze tossiche, alcune delle quali colpiscono le articolazioni.

Come possiamo ridurlo? Se dai al tuo [email protected] un po ‘di cartilagine (ricca di glicosaminoglicani) nella dieta, questi sono scarsamente assorbiti e rimangono nel lume intestinale.

I glicosaminoglicani sono carboidrati complessi che hanno la capacità di aderire ad alcune di queste sostanze tossiche sulla loro superficie mentre sono nel lume dell’intestino, e quindi essere escreti negli escrementi senza passare nel flusso sanguigno e quindi impedire il loro arrivo e impianto nelle articolazioni.

Un sostituto della cartilagine? Esistono integratori alimentari a base di glicosaminoglicani, insomma sono più pratici e vengono concentrati in una pillola. Ci sono molte marche sul mercato: Cosequin, Synoquin, Hyal orale…

SOTTO O SOPRA IL PESO?

Se devo scegliere di essere leggermente al di sopra del mio peso, preferisco quest’ultimo, e lo stesso vale per il mio cane.

Come esperto di nutrizione canina, questo argomento, quello del peso, è uno dei più ricorrenti. I proprietari di cuccioli di razze grandi e/o molossiane (mastini, Rottweiler, siberiani, pastori, dogi…) vogliono cuccioli “impagliati” che crescano il più possibile. Errore grossolano.

Ricorda, se vuoi un cane sano ortopedicamente il peso è la chiave (vale anche per noi) Hai visto lupi, leoni o iene in sovrappeso in natura?

Come fai a sapere se il tuo cane ha un peso adeguato? I migliori alleati per questo sono la vista e il tatto. Ti consiglio di visitare il seguente link in modo da imparare come determinare le condizioni corporee del tuo cane.

OSSA NELLA DIETA

Ci sono molti miti nella nutrizione del cane, creati, soprattutto, dall’industria del cibo per animali domestici. Ti ricordo che il tuo cane è un carnivoro, ogni carnivoro mangia ossa in natura, alci, conigli, tutti i tipi di uccelli (come pollo o pollo) e TUTTE LE OSSA, assolutamente tutte, scheggia e non morire!

Rinfresca la memoria. Gli alimenti commerciali (pellet) sono stati massicciamente e diffusi negli ultimi due decenni. Prima che tutti dessero cibo fatto in casa (avanzi) comprese le ossa.

L’osso è una miniera di vitamine, grassi e minerali di altissima qualità, non dimenticare che l’osso è costituito principalmente da minerali come calcio, fosforo, fluoro, magnesio … acqua e materia organica come il collagene. Tutti questi nutrienti sono fondamentali per le ossa e le articolazioni, tra gli altri organi.

Con quanto sopra non intendo dire che inizi a introdurre le ossa nella dieta senza saperlo. Le OSSA COTTE sono quelle pericolose. Le migliori diete sono fatte in casa, e se includono ossa (RAW) occasionalmente, meglio.

INTEGRATORI

Se mi viene data la scelta tra fornire una dieta di qualità per un cane senza integratori (le migliori diete sono quelle fatte in casa ben fatte) o una dieta di scarsa qualità e un integratore di qualità, rimango con il primo senza dubbio.

Ora, se posso scegliere per il mio cane una dieta casalinga di qualità, alternata ad una dieta commerciale, anch’essa di qualità, e aggiunta con un integratore specifico per i suoi problemi di displasia Bingo!

Con l’arrivo della nutrizione ortomolecolare (nutrienti specifici per situazioni specifiche) e il progresso della scienza, molti nutrienti sembrano avere un impatto positivo sul paziente con problemi di displasia.

Dalla vitamina E, ai bioflavonoidi, agli omega tre e agli enzimi. Ci sono sempre più di questi nutrienti per molteplici situazioni. Per quanto riguarda l’argomento di cui ci stiamo occupando, la displasia, sarebbe qualcosa che non dovresti trascurare e chiedere consiglio a uno specialista in materia.

Carlos Alberto Gutierrez / Veterinario che collabora con Ortocanis.com