LOLA: rottura del legamento crociato craniale del ginocchio

LolaBadalona, ​​7 Novembre 2014

Questa è Lola, un Bulldog francese di 4 anni. Lei è molto simpatca propio come molti cani della sua razza. Ama salire sul monopattino.

Nome:Lola
Sesso:femmina
Età:4 anni
Patologia:Rottura del legamento
craniale crociato del ginocchio

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

Lesióne del legamento crociato nei caniPochi mesi fa ha iniziato a zoppicare con la zampa posteriore sinistra. Dopo alcuni test, il veterinario ha diagnosticato una rottura del legamento crociato craniale del ginocchio. Questa lesione fa si che la tibia vada in avanti ogni volta che si flette l'arto. Questo, oltre al dolore, conduce al problema dell'  artrosi che va peggiorando con il tempo.

Per cercare di evitare tutti questi problemi, a Febbraio 2014 i suoi padrni hanno  deciso di operarla. Inoltre, le è stato prescritto un trattamento a lungo termine con condroprotettori.

Ci sono due tipi di intervento chirurgico per la rottura del crociato: nei cani di piccola taglia spesso si usa sostituire il legamento colpito con speciali fili sintetici. Nei cani  di tagilia maggiore spesso si sceglie la tecnica tecnica chiamata TPLO, che consiste nella ristrutturazione della tibia, permettendo così di avere nuovamente la corretta angolazione dell'articolazione, consentendo quindi al movimento articolare di tornare alla normalità.

Novembre 2014: La chirurgia ha avuto grandi risultati su Lola. Sembra non avere dolore nè zoppia ... tuttavia a Lola è successo ciò che accade a molti cani (e anche alle persone) con l'arrivo del freddo: il suo ginocchio ne ha risentito. Ha iniziato a zoppicare di nuovo, soprattutto quando le si raffredda il  giunto dopo aver camminato.

Come agire in questi casi? A Lola è stato dato un trattamento a base di antinfiammatori per cercare di controllare il dolore puntuale e permettere così che appoggi l'arto con normalità. Inoltre, abbiamo ricevuto la sua visita da Ortocanis per provarle un tutore per il ginocchio... le sta benissimo! Con esso, il freddo non sarà più un problema e il ginocchio sarà più stabile. Si è abituata quai immediatamente al tutore e non è stato necessario farne uno su misura; la taglia XXS le si adatta perfettaente.

      

Quando ci sono gravi lesioni in traumatologia, l' intervento chirurgico è spesso il miglior trattamento. Tuttavia, non dobbiamo mai fermarci qui, soprattutto quando si tratta di problemi articolari. Non dobbiamo dimenticare l'importanza di medicazioni (Condroprotettori e analgesici), della fisioterapia (Che ci permetterà di ritrovare la funzionalità del giunto) e di tutori (Che proteggono e riducono il dolore).

Laura Pérez - Veterinaria Ortocanis

ortocanis.com