Fisioterapia come un trattamento alternativo in compressione Cauda equina

INTRODUZIONE

La cauda equina è l'insieme di nervi e radici nervose derivanti da terminale segmento spinale, da L7 a Cd1 - CD5, dove i nervi sono originari: sciatico, otturatore, pudendal, femorale, pelvica e coccigea. L'articolazione lombosacrale comprende L7 vertebre, osso sacro e del tessuto connettivo (capsule articolari, legamenti) che circonda la cauda equina. (Santoscoy, 2006)

Flessione è il movimento principale, anche se l'estensione e la rotazione minima è anche presentato. Anormale secondaria a instabilità, i risultati di movimento in alterazioni scheletriche quali deformans spondilosi, osteofiti proliferazione e l'ipertrofia del legamento e strutture comuni. Tra le più importanti cause di anomalia, è il torto malformazione congiunto L / S, ma è possibile combinare diversi disturbi, tra cui:

  • Stenosi del canale spinale (congenita o acquisita)
  • Disco lombare malattia tipo II tra il 7 e l'osso sacro
  • Deformante spondilosi
  • Instabilità e disallineamento tra il 7 e il sacrale lombare (congenita o acquisita)
  • Alterazioni nella fornitura di sangue
  • Osteocondrosi del sacro
  • Diskospondylitis
  • Strutture legamentose ipertrofia o capsulare

 

CONSIDERAZIONI ANATOMICHE

Sacrum in cani e gatti è formata da cinque vertebre fuse e quindi non hanno dischi intervertebrali, nella sua parte anteriore è articolata alla L7 vertebra attraverso una joint anfiartrósica (vertebre sono i mezzi di attacco cartilagine fibrosa). La L / S congiunta è un trasferimento sito di forze la cui estensione è limitata in forma primaria del legamento longitudinale ventrale, la parte ventrale del ring intervertebrale e capsule articolari delle sfaccettature. Flessione (movimento della testa) è limitata dai sopraspinosi, legamenti interspinosi,interarcuatos e longitudinale dorsale. (WENDELBURG 1998)

 

Figura 1. Anatomia del L / S (sagittale) congiunta.

La cauda equina è circondata dal canale midollare, che nella sua parte dorsale è formata dalla lamina vertebrale, il legamento giallo, e le sfaccettature con premistoppa; lateralmente dalle peduncoli, e ventrale con i corpi vertebrali, il legamento longitudinale dorsale e l'anello fibroso. 10 Il pavimento del canale spinale, sui corpi vertebrali, spostano caudalmente una coppia di seni venosi, prendendo una direzione laterale divergente quando si avvicinano spazio discale. (Taylor, 2010)

La stenosi spinale lombo-sacrale (L / S) è un termine che comprende una serie di disturbi che determina la diminuzione del raggio del canale L livello / S vertebrale, con conseguente compressione, spostamento, infiammazione, compromissione vascolare o distruzione dei nervi spinali e le radici nervose che formano la cauda equina.

L / S è il punto di trasferimento articolazione forze più biomeccaniche, rendendo essendo sottoposto a deformazioni e rotazionianomalo che spesso causano la degenerazione e le fratture, nonostante forti legamenti che lo supportano (James, 1999); cauda equina meglio tollerato deformazioni e lesioni del midollo spinale, ma se un grave infortunio si verifica ci sono poche possibilità di recupero. È importante ricordare che le strutture neurali che sono interessati sono i nervi spinali e le radici nervose, perché il midollo spinale termina al "cono midollare" (sacrale e segmenti spinali coccigeo) nella inferiore 6 sulla maggior razze (in altri può essere in L5) nei gatti termina L7.

I segni clinici variano da debolezza flaccida alla paralisi degli arti inferiori e la coda. Il riflesso rotuleo e ritiro (e il gastrocnemio e tibiale riflessi) possono essere depressi o assenti nelle arti pelvici, come i riflessi e perineale (anal) bulbocavernous (cani maschi). Il tono dei muscoli pelvici può essere ridotto o assente, la percezione del dolore agli arti pelvici, la coda, e il perineo può essere ridotta o assente. Reazioni posturali degli arti pelvici come risposte saltellando e le gambe possono essere diminuiti. (Braund,2003)

 

VALUTAZIONE DEL PAZIENTE

ANAMNESI

Immettere una query il 3 ottobre 2010, un paziente con le seguenti caratteristiche:

Nome: Polly

Razza: Doberman

Età: 10 mesi

Genere: Femminile

Peso: 1,2 kg

Il paziente aveva difficoltà a rimanere in piedi, abbastanza dolore per provare a camminare e prostrazione dopo aver sofferto un trauma di cadere giù per le scale.

 

Figura 2. Paziente con quarti posteriori di deficit propriocettivi e paralisi spastica.

ESAME CLINICO

Il inspeccion è evidenziato in stagione, deficit propriocettivi in ​​arti posteriori, prostrazione e difficoltà in piedi, le dinamiche avevano andatura atassica, base larga e maggior peso per ricaricare le zampe anteriori.

Quando l'esame neurologico è stato osservato:

Tabella 1. I risultati degli esami neurologici.

Riflessione 
SciaticoAssente
RotuleaIporeflessia
TibialeIporeflessia
PerinealeNormale
Muscolo flessoreNormale
Sensibilità 
SuperficialeDiminuzione
ProfonditàNormale
PropriocezioneAssente

 

Al visita ortopedica è stato osservato sul dolore palpazione nella L / S congiunta, effettuare flessione ed estensione dell'articolazione dell'anca e palpazione del nervo sciatico.

Con risultati clinici era sospettato di compressione problema cauda equina o trauma spinale in quella zona così si è deciso di fare uno studio radiologico che frattura dell'arco dorsale e sfaccettature di L7, espodilolistesis L / S è stato trovato.

 

Figura 3. Piastra Rx vista L / L dove lombosacrale e la frattura aspetto L7 espondilolistsis è chiaroveggenza.

 

TRATTAMENTO

Inizialmente un trattamento medico che è stato somministrato tramadolo e carprofen per un periodo di otto giorni, mentre è stato inviato il paziente alla terapia fisica e riposo sarà infondere esso.

Ha deciso di fare fisioterapia basata su tre grandi aree:

  1. Condizione del paziente: Un miglioramento è evidente dal momento che il trattamento medico e prima sessione fisioterapia stato somministrato fino al giorno di controllo post trauma.
  2. Risultati Imaging: Secondo la teoria di due o tre scomparti, utili nella determinazione del grado di fratture stabilità e necessità di stabilizzazione in vertebre, viene stabilito che il paziente ha una frattura stabile in cui uno è influenzato vano dorsale.

 

Figura 4. Teoria di due o tre scomparti.

Quando un vano, essendo questa la frattura caso, è una frattura stabile anche se generare una lesione nelle faccette un'instabilità minima si verifica per la partecipazione di questi nella stabilizzazione rotazionale. (Pellegrino, 2003) Nel caso in cui due dei tre scomparti portata influiscono procede ad effettuare la stabilizzazione chirurgica perché è una frattura instabile e può peggiorare segni di presentazione del paziente. (SHARP, 2006).

  1. Compressione Lieve:Nessun ulteriore spostamento di frammenti ossei e momento dell'esame il paziente aveva riflesso anale e coda, non mostravano incontinenza fecale o urinaria, che indica che vi è una grave compressione delle terminazioni nervose che innervano la vescica e dello sfintere anale (nervo pudendo). (Santoscoy, 2007)

 

Terapia fisica e riabilitazione

Da cui fisioterapia, viene eseguita zookinésico esame che è necessario stabilire un trattamento. Si tratta di un completo esame neurologico e ortopedico, dove le zone trattate e dolore nel sito di lesione per accelerare il processo di guarigione, ridurre il gonfiore e il rilassamento muscolare sarebbe situato.

L'obiettivo della terapia fisica e riabilitazione è quello di migliorare il peso di ricarica, la forza, il fitness, la mobilità articolare, la propriocezione, eliminare la causa di alterazione fisica, migliorare i sintomi clinici per tornare alla normale funzione, ridurre l'uso di FANS, diminuito dolore e migliorare la qualità e prolungare la vita dell'animale. Quando è stato trovato l'esame zookinésico:

Tabella 2. zookinésico recensione statico

STATICO  
E INCLINAZIONEn cefalicaNormale 
StagioneAnormaleParaparesi
Atrofia- 
Dolore++ 
Peso supportoAnormale> Arti anteriori
ColonnaAnormaleXifosis
DYNAMIC  
PropriocezioneAssente 
CoordinazioneAnormale 
EquilibrioAnormaleParesi
Capacità funzionaleAnormale 

 

Palpazione della colonna vertebrale tre tipi di forze, dove (1) è lieve; (2) temperamentooy (3) forte, che è indicativo del grado di dolore che il paziente nella regione basso.

 

Tabella 3. Scala di dolore anatomia della colonna vertebrale.

SEGMENTOGRADE DOLORE
CERVICALE 
C4 - C52
C5-C62
Torácica 
T1 - T4Uno
T4-T62
T7-T11Tre
T12 - T132
LOMBARE 
L1-L42
L5-L7Tre
SACRO 
L7-S1Tre
Anca 
MPIUno
MPDUno

 

In arti anteriori contrattura muscolare è stato osservato peso ricarica di massa e il dolore degli arti posteriori prsentaba em alla palpazione dei muscoli glutei, gastrocnemio, tendine del ginocchio, ginocchio e quadricipite. La sensibilità superficiale e profonda non trovato colpiti. Nell'esaminare riflessi spinali, i sciatico e rotuleo reflex dismunuidos assenti e flessore trovati.

Secondo i risultati dell'esame zookinésico stabilito protocollo per questo paziente era la terapia 10 magneto, laser, terapia di massaggio, termoterapia e crioterapia.

 

Tabella 4. Trattamento protocollo di terapia fisica

Tra ogni realizzazione sessione osservare una evoluzione favorevole del paziente, il raggiungimento degli obiettivi fin dall'inizio della terapia.

Ha miglioratopeso ricaricare i quattro membri, rilassamento muscolare, muscolari recuperate, mobilità articolare, presentato nessun dolore e nessun deficit propriocettivo.

Poi il meccanismo di azione di questi mezzi fisici di comprendere altresì le modifiche che possono portare a cellule muscolari e livelli metabolici, osso, congiunta, sono accuratamente spiegato.

 

1.Laser

Arsenurio gallio puntone diodo incluso all'interno di radiazioni non ionizzanti, vale a dire non si può degradare o alterare molecole o tessuti biologici.

Actua da processi:

- Termica: temperatura aumenta il livello intracellulare per tempi brevi.

- Prodotti chimici: aumenta la sintesi di ATP, sintesi proteica e la mitosi.

- Bioelettrica: ricostituzione del potenziale di membrana.

- Meccanica: presiNg locale scossa di onde sonore ad ultrasuoni.

Effetto clinico:produrre analgesia, anti-infiammatori, anti-edema, stimolazione microcircuilación e guarigione.

Indicazioni:ferite, contratture, posta edema chirurgici e malattie del disco.

Controindicazioni:gravidanza, infezioni, tumori, non è applicato direttamente l'occhio e fratture. (Pellegrino, 2003)

 

2. MAGNETO

Correnti a bassa frequenza differenza risultati ad alta frequenza in un campo magnetico più forte elettrico

I campi magnetici producono biochimico, cellulare, tessuti e effetti sistemici.

A livello biochimico troviamo le seguenti finalità principali:

a) Deviazione di particelle cariche in movimento.

b) la produzione indotta intra ed extracellulari correnti.

c) Effetti sul tessuto osseo e collagene piezoelettrica.

d) solubilità di sostanze diverse aumentata in acqua.

A livello cellulare, gli effetti indicati nel livello biochimico determinati

i seguenti effetti:

a) stimolazione generale del metabolismo cellulare.

b) Standardizzazione del potenziale di membrana alterata.

Da un lato, le correnti indotte campo magnetico producono uno stimolo diretto di riparazione delle cellule, come evidenziato dalla stimolazione nella sintesi di energia richiesto dal corpo per la sua funzione a livello cellulare aumentando così moltiplicazione cellulare, sintesi proteica e la produzione di prostaglandine (effetto antinfiammatorio).

Effetto clinico:i tre effetti generali derivanti da questo trattamento.

1. effetto antinfiammatorio o antiphlogistic.

2. tessuto effetto rigenerante.

3. Effetto analgesico.

Indicazioni:fratture, contratture, spasmi muscolari, ischemia.

Controindicazioni:gravidanza, tumori, emorragie e pacemaker.

(Lamb, 2000)

 

3.MASSOTERAPIA

Componente naturale di fisioterapia.

Questo indicato per diminuire la tensione muscolare secondaria ad una lesione spinale, migliorare la funzione delle articolazioni e dei muscoli, la riduzione e la prevenzione di stasi venosa e linfatica, mobilitare aderenze, regolare il tono muscolare e preparare i muscoli per la riabilitazione e il recupero di velocità dopo la fisioterapia.

Il suo effetto è quello di aumentare il flusso di sangue, il rilascio di endorfine endogene ridurre il dolore, facilita il recupero muscolare aumentail ritorno venoso e linfatico mobilita adesioni e produce rilassamento fisico e mentale.

 - Controindicazioni:infiammazione locale della pelle, la zona infezioni, tumori, febbre, coagulazione, shock e malattie virali.

 

4. Termoterapia

Produce vasodilatazione, aumento della fornitura di ossigeno e il metabolismo dei tessuti. Produce analgesia moderata, spasmi muscolari rilassante e aumenta la viscosità delle fibre di collagene.

- Calore di superficie: applicato attraverso confezioni, cuscinetti termici e lampada a raggi infrarossi.

Indicato per spasmi muscolari.

- Calore profondo: la produzione di ultrasuoni per mee calore 7- 12 centimetri di profondità, generando calore a livello tissutale.

(Ruiz, 2007; PELLEGRINO, 2003)

 

5.Crioterapia

Indicato in infiammazione acuta e iperacuto. Promuove analgesia e previene la formazione di edema.

Controindicato in alterazioni di sensibilità e di anestesia. (Ruiz, 2007; PELLEGRINO, 2003)

 

PREVISIONE

Si deve tener conto delle condizioni del paziente dall'inizio, poiché essendo una leggera compressione delle radici nervose e presenti sensibilità superficiale e profonda, rappresenta una percentuale di recupero di pazienti che hanno subito un grave compressione in cui il esame clinico non hanno riflesso anale e la coda e l'incontinenza fecale e urinaria. (SHARP, 2006)

CONCLUSIONI

-Il legame di un allopatico o trattamento omotossicologico e la terapia fisica (analgesia integrale) accelera i tempi di recupero, cicatrizacing e benessere e la qualità della vita dei pazienti.

- Attraverso la terapia fisica può essere aumentata di peso di ricarica, la forza, il fitness, la mobilità articolare, la propriocezione, eliminare la causa di alterazione fisica, migliorare i sintomi clinici per tornare alla normale funzione, ridurre l'uso di FANS, diminuzione del dolore e migliorare la qualità e prolungare la vita dell'animale.

- La terapia fisica in pazienti con profonda sensibilità, riflessi anale e la coda e non presentare incontinenza fecale o urinaria, è che tutto patologia recuperato che forniscono la compressione non grave perché le radici nervose della cauda equine tendono ad essere più resistenti al trauma del midollo spinale e recuperare facilmente da lievi ferite, ma nel caso di lesioni gravi, ci sono poche possibilità di recupero. (SHARP, 2006)

 

Angelica B. Ortega Vásquez

Collaboratore Ortocanis.com

ortocanis.com