SOVRAPPESO NEI CANI E NEI GATTI CON PROBLEMI ORTOPEDICI 

Dei trattamenti e attuazioni che dobbiamo tenere in considerazione in presenza di qualunque cane che abbia problemi ortopedici, il mantenimento del peso ottimale è il più importante.

Cane sovrappeso

CONSEGUENZE DEL SOVRAPPESO E DELL'OBESITA' 

Essere in sovrappeso ha diversi effetti negativi sul sistema muscolo-scheletrico:

  • Fa si che le articolazioni debbano sopportare più peso, provocando deformazioneinfiammazione e quindi dolore.

  • Secondo una recente ricerca, il grasso non è solo un serbatoio di energia. In realtà ha molti effetti su tutto il corpo, e uno di loro è quello di mantenere uno stato infiammatorio cronico. E' per questo che, ad esempio, nei cani con problemi articolari o dermatiti allergiche il quadro clinico peggiora all' aumentare del peso.

  • Inoltre, tutti gli altri organi sono colpiti in misura diversa da un eccesso di grasso, che è stato associato con la comparsa di: diabete mellito (molto comune nei gatti), cancro, malattie del fegato (lipidosi epatica, potenzialmente fatale nei gatti), problemi cardiorespiratori, stanchezza, dermatite, ...

L'AUMENTO DI PESO E' UN "CIRCOLO VIZIOSO"

Il tessuto grasso fa aumentare la sensazione di fame nell'animale, ma questo tessuto non consuma energia, per cui il cane mangia di più, ma continuerà a "bruciare" lo stesso, con un conseguente aumento costante di peso.

L' aumento di peso provoca fastidi alle articolazioni difficoltà respiratorie. Pertanto, il cane riduce la sua attività, che favorirà maggiormente la formazione di depositi di grasso.

Il proprietario dell'animale, vedendolo sempre svogliato tenderà ad accorciare le passeggiate e giocare meno con lui, favorendo l' aumento di peso.

IL MIO CANE E' IN SOVRAPPESO. COSA DEVO FARE?

Il peso dipende solo da due fattori: le calorie di energia assunta e le calorie di energia spesa. A meno che una qualche malattia dell'animale non lo impedisca, dobbiamo agire su entrambi:

Ridurre l'energia ingerita:IMPORTANTE mai diminuire la quantità di mangime consigliata dal produttore, in quanto oltre che sottrarre calorie e grassi, sottraiamo vitamine, minerali, ecc, rischiano di provocare carenze nutrizionali negli animali. La soluzione è quella di utilizzare mangimi specifici per la perdita di peso, che aiutano nel mantenere la quantità di nutrienti essenziali, ma sono a basso contenuto di calorie. Nel caso di animali anziani o con altre patologie chiedete sempre consiglio al veterinario prima di apportare cambiamenti nella dieta.

Aumentare energia spesa:Dobbiamo rompere il circolo vizioso di cui abbiamo parlato in precedenza. Per fare questo, manterremo un' attività fisica moderata e costante. Poiché l'animale sta perdendo peso (con l'ausilio anche di cambiamenti nel mangime), possiamo aumentare l'intensità, in quanto l'animale la tollererà meglio. Come facciamo a fare questo con i gatti? Aumenteremo il gioco. Una buona idea che li "costringa" a giocare è quella di nascondere una parte o tutta la loro razione di cibo in luoghi alti o angoli della casa. Aumentare lo stimolo per la ricerca e la caccia, aumenterà la sua attività, il metabolismo e il benessere mentale.

E SE IL MIO ANIMALE NON PUO' MUOVERSI CON FACILITA'?

La procedura è la stessa che in un animale sano, ma conseguire una maggiore attività fisica può essere più complesso. Pertanto, e sempre con il consenso del vostro veterinario, lo si dovrebbe aiutare a muovere e stimolare i muscoli attraverso:

  • Riabilitazione e elettroterapia

  • Utilizzo di antinfiammatori che possono diminuire il dolore e aumentare la voglia dell'animale di fare esercizio. Anche somministrare condroprotettori cronicamente può essere d'aiuto in questo senso.

  • Utilizzo di tecnologie che riducono il dolore (ad esempio, un tutore per ginocchio in animali con lesioni del legamento crociato anteriore) o che aiutano l'animale a mantenersi in piedi (per esempio, carrelli  per cani che soffrono di debolezza degli arti posteriori)

Tutore ginocchio per caneLaura Pérez -Veterinaria diOrtocanis

ortocanis.com