Valutazione del sistema propriocettivo

Nell'ambito di un esame fisioterapico (muscolo-scheletrico o neurologico) sempre si farà riferimento al sistema propriocettivo come riferimento e modello con cui stabilire il piano di trattamento. A volte le stesse tecniche che usiamo per valutare del sistema propriocettivo l'animale, serviranno poi per la sua riabilitazione. Di seguito alcune di esse.

Reazioni posturali

  1. Reazioni posturali o propriocezione consapevole
    1. Mettere il dorso delle zampe a contatto con il suolo. L'animale dovrà immediatamente rettificare la posizione a quella normale.
    2. Porre le zampe dell' animale in abduzione o adduzione. Anche in questo caso dovrebbe rettificare immediatamente la posizione di partenza.
    3. Inserire un foglio di carta in modo che i cuscinetti delle zampe vi appoggino. Spostare il foglio lateralmente per le estremità anteriori e caudolateralmente per le estremità posteriori. Nel momento in cui percepisce lo stimolo del movimento il cane deve ricollocare le zampe correttamente.
  2. Emistazione
    1. Si devono sollevare i due arti di un lato e spostare l'animale verso il lato degli arti in appoggio per vedere se riesce a mantenere l'equilibrio.
    2. Nel caso di lesioni muscolo-scheletriche  è anche possibile valutare solo l'arto interessato afferrando solamente l'arto opposto o una degli arti anteriori e valutare la reazione di equilibrio dell' animale (unistazione)
  3. Emideambulazione
    1. È esattamente lo stesso esercizio dell'emistazione solo che l'animale deve muoversi sopra i due arti.
  4. Prova del salto
    1. Sostenendo l'animale ed evitando che appoggi tre dei suoi quattro arti, lo si sposterà lateralmente. L'animale dovrà fare piccoli salti.
  5. Prova della carriola
    1. Sollevare gli arti posteriori e far muovere l'animale sugli arti anteriori. La testa dell'animale dovrà essere mantenuta alta per evitare che guardi dove appoggiare le zampe.
  6. Prova della reazione alla spinta posturale estensoria
    1. Sostenere l'animale da appena sotto gli arti anteriori, sollevarlo in verticale e abbassarlo lentamente. Quando le zampe posteriori toccano terra, gli arti si estenderanno caudalmente in un movimento in previsione dell'ambulazione.
  7. Reazione visiva e tattile
    1. Sostenendo l'animale lo si avvicina al bordo di un tavolo fino quasi a toccarlo. Il cane porrà la sua zampa in cima al tavolo all'istante. Valuteremo la sensibilità visiva e propriocettiva. L'esame ovrebbe essere ripetuto coprendo gli occhi per valutare la sensibilità tattile e propriocettiva.

 

Equilibrio in stazione e in movimento

È possibile valutare l'equilibrio degli animali provocando alcune delle reazioni posturali sopra menzionate o ugualmente cercando di destabilizzare l'animale in condizioni statiche o dinamiche.

Durante la marcia si può dare un piccolo colpo di lato per vedere come reagisce. Se l'animale ha un equilibrio corretto continua ad andare avanti in linea retta senza cambiare il suo stato o il suo ritmo.

Coordinazione

Il coordinamento può essere valutato con dei cerchi, figure a otto, salite, discese, cambi di velocità, diversi percorsi con piccole e medie difficoltà.

Lo staff di Ortocanis

info@ortocanis.com

ortocanis.com