Quali effetti collaterali hanno gli antinfiammatori nei cani?

antiinflamatorio perros

I farmaci antinfiammatori, chiamati FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), sono gli analgesici più comunemente prescritti nei cani , usati principalmente per trattare il dolore e l’infiammazione in medicina veterinaria.

L’infiammazione, la risposta del corpo a irritazioni o lesioni, è caratterizzata da arrossamento, calore, gonfiore e dolore.

È importante notare che non dovremmo MAI somministrarli ad animali senza una preventiva prescrizione veterinaria, poiché possono causare seri problemi.

Vuoi sapere quali sono i possibili effetti collaterali dei FANS?

I FANS sono efficaci, ma come tutti i farmaci possono produrre alcuni effetti collaterali che dobbiamo valutare:

  • Non mangiare o mangiare di meno
  • ulcera gastrointestinale
  • Overdose
  • Ingiallimento delle gengive, della pelle o del bianco degli occhi
  • Alterazioni della pelle (croste, arrossamento o graffi)
  • Letargia, depressione, cambiamenti di comportamento
  • vomito
  • Diarrea, feci nere
  • Cambiamento nelle abitudini di consumo
  • Alterazione della minzione
  • Anoressia
  • Perforazione gastrointestinale
  • tossicità epatica
  • Tossicità renale, insufficienza renale
  • Morte

È importante rendersi conto che effetti collaterali negativi possono verificarsi dopo una dose, molte dosi o potrebbero non verificarsi mai. I cani sono individui, proprio come gli esseri umani, e reagiscono in modo univoco a diversi farmaci. Se noti effetti collaterali o problemi dopo aver iniziato il tuo cane con i FANS, chiama il veterinario e assicurati di sospendere il farmaco.

È anche importante conservare questi farmaci in un luogo appartato , dove il cane non possa raggiungerli, poiché purtroppo uno dei motivi più comuni per gli effetti collaterali legati ai FANS è il sovradosaggio. Molti dei FANS sono aromatizzati per facilitare la somministrazione e questo li rende anche attraenti per gli animali domestici che potrebbero mangiarli.

Come ridurre al minimo i rischi degli effetti collaterali dei FANS?

Il modo migliore per ridurre al minimo i rischi negativi è esaminare il cane e scoprire il suo stato di salute per vedere se può assumere questo farmaco.
Prima di prescrivere i FANS, il veterinario dovrà ottenere una storia clinica completa ed eseguire un esame completo per determinare se il tuo cane ha controindicazioni come condizioni preesistenti o farmaci che aumentano il rischio di effetti collaterali.

Il veterinario otterrà un esame del sangue per individuare le condizioni in cui è meglio evitare questi farmaci. Disturbi ai reni, al fegato o allo stomaco.

Dobbiamo anche prestare particolare attenzione a NON somministrare ai nostri cani farmaci per l’uomo , poiché possono soffrire di avvelenamento. Dobbiamo considerare che negli animali la dose che possiamo somministrare è molto più bassa, di solito è di 5 mg per chilogrammo e da 100 mg iniziano a comparire ulcere gastriche.

Devo sorvegliare il mio cane durante l’assunzione di FANS?

Altrettanto importante quanto il rilevamento è il monitoraggio del cane una volta iniziato il trattamento . Il tuo veterinario probabilmente consiglierà di ricontrollare regolarmente il sangue e le urine del tuo cane. Questa motorizzazione ti consente di assicurarti che il tuo cane tolleri il farmaco senza sviluppare effetti negativi. Tutti i produttori di FANS raccomandano esami del sangue di base e controlli regolari per ridurre al minimo la possibilità di gravi effetti collaterali.

Tutti i FANS devono essere usati con cautela perché possono causare effetti collaterali, in particolare emorragie gastrointestinali, ulcere e perforazioni. Vanno assunti solo quando necessario, poiché dosi troppo alte o per troppo tempo senza controllo veterinario possono causare seri problemi.

Dobbiamo trovare un modo per ridurre il dolore del cane, in modo che non peggiori rapidamente. Il modo più efficace per controllare il dolore con effetti collaterali minimi è una combinazione di diversi trattamenti . Quindi dobbiamo valutare tutte le soluzioni sul mercato.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 3 = 4